The stars and the stripes

Show more images

Ritorno ai cavalli
Le corse non si fermano mai. E la stagione di pausa del motorsport si fa ogni anno più breve. Le attività in pista ormai durano tutto l’anno; il calendario è molto congestionato, con gli ingegneri Pirelli che attraversano il globo per 12 mesi, supportando campionati in pista e di rally grandi e piccoli; una varietà questa che rappresenta un ambiente di test reale per spingere gli pneumatici al limite e oltre.

La rilevanza con la strada nel motorsport è spesso un soggetto discusso, con Pirelli USA che nel 2019 affronta un programma di campionati ancora più fitto, espandendo il suo legame con uno dei più grandi costruttori di sportscar al mondo, con il motorsport americano che navigherà in un mare di giallo e rosso quest’anno. Guidando stelle, e le strisce P Zero.

Porsche in America
Il Porsche Club of America celebra ogni variante che esce da Stoccarda, che si tratti di una nuovissima 911 GT3 o di una 924 standard degli anni 70. Indipendentemente da quali membri guidino quest’anno, e che si tratti del prestigioso Werks Reunion Amelia Island o dei cinque programmi nazionali PCA, Pirelli darà supporto a bordo pista assieme a nuovi set di pneumatici per gli appassionati Porsche provenienti da tutti gli angoli d’America, in un perfetto match Porsche Pirelli.

I fans di Porsche vintage possono vivere la nuovissima Air-Cooled Cup USA, che schiera vetture 911 Cup pre-1997 adorate dai puristi della marca. Il suo calendario basato negli USA la pone tra le serie migliori in America, con Laguna Seca, Circuit of the Americas, Road America e Sonoma Raceway tra i sette eventi in programma. Le auto potrebbero essere più vecchie, ma i pneumatici saranno moderni – con tutti gli iscritti che nei prossimi due anni beneficeranno dell’esperienza Pirelli.

Passato, presente e futuro
Poche serie possono rivaleggiare con la Trans Am per il suo passato brillante. Ford Mustang, Chevrolet Camaro e molte icone americane con motore V8 l’hanno portata alla fama e oggi quegli stessi nomi portano a grandi corse. Sarà lo stesso per molti anni in futuro, grazie a un nuovo accordo di sponsorizzazione quinquennale con Pirelli, che assicura anche una fornitura esclusiva per gli iscritti nei 12 round del rally 2019 e oltre.

Lontano dalle superfici lisce delle gare in circuito, il campionato rally 2019 Challenge Xtreme Elite offre una varietà di condizioni che farebbero venire una crisi di nervi a qualunque esperto di meteo. In un campionato di cinque round in Canada, i piloti affrontano ghiaccio, neve e ghiaia scivolosa, con un po’ di asfalto qui e là. Con Pirelli che fornisce mescole per ogni superficie, i partecipanti al Challenge Xtreme Elite saranno pronti per i prossimi tre anni, indipendentemente dalle condizioni.

Cinque dei migliori
A inizio febbraio, un gruppo dei migliori piloti professionisti di GT al mondo scenderà sull’iconico circuito di Bathurst in Australia per l’Intercontinental GT Challenge – il primo round di un emozionante tour dei migliori eventi di endurance GT.

Il settore tortuoso e montagnoso di Bathurst metteranno alla prova i noti pneumatici Pirelli DHD2, con i piloti che si affideranno alle loro performance in termini di grip affrontando l’anello dal The Cutting attraverso la Forrest's Elbow.

Ma anche il resto del calendario di 10 mesi dell’Intercontinental GT Challenge sarà altrettanto impegnativo. Le gomme Pirelli avranno la responsabilità di mantenere una varietà di vetture GT3 dei più importanti costruttori premium al mondo incollate al cavatappi di Laguna Seca a marzo e gestire il celebre complesso dell’Eau Rouge a Spa-Francorchamps a luglio. La velocità incredibile del primo settore di Suzuka metterà alla prova piloti e pneumatici ad agosto, con il 2019 che si concluderà nel caldo torrido di Kyalami nell’estate del Sud Africa, a novembre.

Sia in America sia nel resto del mondo, il motorsport riparte adesso. Ci sono più di 400 campionati Pirelli su due e quattro ruote in tutto il mondo – riuscirete a tenere il ritmo?

Continua a leggere