Pirelli e il
Campionato Australiano GT 2016

Show more images

Il Campionato Australiano GT è famoso per essere una delle gare automobilistiche più storiche e degne di rispetto dell'Australia, dove piloti professionisti e amatoriali si contendono la vittoria per dimostrare il proprio talento e godersi l'emozione dello sport. Con la speranza di diventare un giorno leggende australiane dell'automobilismo del calibro di Leo Geoghegan e Bob Jane, che gareggiavano all'inizio degli anni '60.

La stagione di quest'anno si propone come la più importante della storia australiana del GT, con l'Australian GT Championship CAMS che si svolge insieme al nuovissimo Australian Endurance Championship CAMS e con l'Australian GT Trophy Series presentata da Pirelli. Alla fine della gara saranno premiati solamente tre campioni. L'evento principale del Campionato è iniziato lo scorso 3 marzo presso il circuito cittadino di Adelaide. L'intera competizione è composta da diverse gare minori, della durata compresa tra 30 e 60 minuti, con pit-stop obbligatori cronometrati. Le gare si svolgono in occasione del Clipsal 500, il Gran Premio australiano, presso l'autodromo Barbagallo, Phillip Island, Townsville e lo show finale avrà luogo all'Highlands Motorsport Park il 13 novembre prossimo.

Inoltre, per la prima volta in assoluto, il Campionato Australiano GT ha comunicato che le vetture gareggeranno esclusivamente con speciali allestimenti GT3.  Il passaggio al GT3 è letteralmente esploso di recente, non solo in Australia ma in tutto il mondo, con le principali case automobilistiche quali Audi, Mercedes, Ferrari, Aston Martin, McLaren, Porsche, Lamborghini e BMW che hanno accolto con favore queste nuove ed innovative auto da gara.

Attualmente al primo posto, dopo la 6a gara tenutasi a Townsville, troviamo  Nathan Morcom di Techno Auto sport su McLaren con 445 punti, seguito dal pilota Klark Quinn su Darrell Lea McLaren con 394 al secondo posto e da James Koundouris e Marcus Marshall, dello stesso team Audi , entrambi  stabilmente in 3° posizione.

Grandi piloti del Campionato Australiano GT e del mondo 
Che si tratti di gareggiare con i maggiori produttori di pneumatici  o di sostenere i piloti dei team sulla pista, Pirelli è presente in ogni circuito del mondo. Di recente, l’allargamento alle gare automobilistiche le ha fatto guadagnare il titolo di leader mondiale, con la partecipazione a oltre 300 campionati in più di 40 paesi. Il piano di espansione di Pirelli nella regione Asia-Pacific è in costante evoluzione: Pirelli è appena diventato il fornitore ufficiale di pneumatici del Campionato Cinese GT e della 12 ore endurance di Bathurst Liqui-Moly del 2017.

Il Campionato Australiano GT, giunto alla quinta partnership di successo con Pirelli, utilizzerà i durevoli pneumatici slick DH e la mescola WH per il bagnato, a partire dai 18 pollici in su,  per soddisfare al meglio le esigenze di tutti i vari modelli di auto presenti.

Paul Hembery, direttore del Motosport Pirelli,  prevede lo sviluppo di 175 nuovi modelli  di pneumatico all'anno destinati alle gare sportive, con 500 dipendenti e ricercatori che operano tra il Centro di Ricerca e Sviluppo in Italia e due stabilimenti (Turchia e Romania) nel mondo per la sola parte sportiva. La produzione totale di Pirelli ha raggiunto 570.000 pneumatici l'anno. Ma che fine fanno  tutti questi pneumatici?  Alla fine di ogni gara vengono raccolti e mandati al riciclo, per Pirelli la sostenibilità è fondamentale.

Il Campionato Australiano GT si concluderà il prossimo novembre, ma Pirelli non si ferma nel supportare  le carriere dei giovani piloti del futuro,  grazie ad eventi sportivi che mettono in risalto i loro talenti.

Per maggiori informazioni sulle attività di Pirelli in Australia: http://www.pirelli.com/tyres/en-au/car/pirelli-magazine/magazine

Continua a leggere