Nuova Lamborghini Essenza,
l’auto per chi non vuole limiti

Show more images

E’ una vettura ‘brutale’ in senso positivo. Perché regalerà emozioni vere, forti, senza filtri e compromessi. C’è grandissima attesa per Essenza SCV12, la nuova hypercar di Lamborghini, prodotta in serie limitata esclusivamente per l'uso in circuito. Definirla estrema è persino riduttivo, perché senza i vincoli dell'omologazione stradale i tecnici della Squadra Corse - responsabile dello sviluppo del modello -  hanno potuto dare libero sfogo alla fantasia e scegliere molte soluzioni tecniche inedite. Senza peraltro mai perdere il filo della Storia: le linee filanti, pulite ma al contempo ‘nervose’ e super dinamiche, uniscono il fascino dei prototipi anni ’70 a elementi tipici della Casa di Sant’Agata Bolognese. E gli interni, ultraleggeri e dal design futuristico, mescolano un design raffinato con le impostazione da vera macchina da corsa, caratteristiche evidenti nel volante con display e manettini, che ricordano quello di un racer per la 24 Ore di Le Mans.


Direttamente dalle competizioni

L’aerodinamica dell’Essenza SCV12 è figlia dell’esperienza della Lamborghini Squadra Corse nelle gare GT e assicura un livello di efficienza e deportanza superiore a quello di una vettura GT3. Il cofano anteriore presenta la doppia presa d’aria con costola centrale, tipica delle Huracán da competizione, che separa i flussi di aria calda provenienti dal radiatore e convoglia l’aria fredda verso l’airscoop posto al centro del tetto. Sempre all’anteriore, spiccano lo splitter e le due appendici laterali. Sulle due fiancate, i flussi destinati al raffreddamento di motore e cambio sono stati ottimizzati attraverso l’utilizzo di pinne verticali. Completa il pacchetto aerodinamico la grande ala posteriore dal doppio profilo, realizzata in carbonio e interamente regolabile.


Potenza record

Il collaudato V12 6.5 litri aspirato, in questo caso, raggiunge la potenza record di 830 Cv ed è abbinato a un nuovo cambio a sei marce derivato dalla Huracán Super Trofeo Evo. La trasmissione ha una funzione portante (viene collegata alle sospensioni push-rod posteriori) e trasmette la coppia solo all'asse posteriore. Il dato forse più atteso, quello del peso, non è stato ancora comunicato, ma sarà ai limiti considerando che l’Essenza SCV12 adotta una monoscocca di fibra di carbonio di nuova generazione, studiata specificamente per il modello. Come i pneumatici slick sono stati realizzati appositamente dalla Pirelli: vengono montati su cerchi di magnesio da 19" all’anteriore e da 20" al posteriore.


Un club molto esclusivo

La SCV12 – che è l’acronimo di Squadra Corse V12 -  rappresenta non solo il più ambizioso progetto del reparto motorsport di Sant’Agata Bolognese, ma pure un omaggio alle sue vetture di ispirazione racing, come le Miura Jota e Diablo GTR. Inoltre, gli appassionati che acquisteranno la nuova hypercar entreranno a far parte di un esclusivissimo club che fornirà le ‘chiavi d’accesso’ a programmi di guida dedicati nei più prestigiosi circuiti del mondo. Ad assistere i clienti-piloti ci sarà lo staff tecnico della stessa Squadra Corse e il supporto di Emanuele Pirro, cinque volte vincitore della 24 Ore di Le Mans e tutor d’eccezione. 

Continua a leggere