Milano Rally Show 2019,
moderne e classiche al via

Show more images

Fra prove speciali ed eventi collaterali, il Milano Rally Show 2019 farà vivere l’intera città. Non a caso viene definito “rally urbano”, perché riesce a far vivere aree diverse del centro e luoghi simbolo dell’auto e del motorsport, conosciuti in tutto il mondo. Il fulcro è Milano, la città più internazionale d’Italia e per molti decenni capitale dello sviluppo dell’automotive. Oltre a Pirelli – nata e cresciuta a Milano – sono state moltissime le aziende che qui sono sorte, dando vita a marchi leggendari, alcuni sopravvissuti al tempo e altri ormai scomparsi.

Il 15 e 16 giugno, dunque, Milano sarà centro della passione per le quattro ruote con il suo Rally che toccherà Piazza Duomo ma anche l’Autodromo di Monza facendo rivivere la meravigliosa Sopraelevata, San Siro e Arese, lì dove Alfa Romeo divenne una grande industria. In tutto, parteciperanno 50 auto fra moderne e storiche.

GLI EVENTI COLLATERALI
Oltre alla competizione pura, ci saranno altre opportunità per vivere la passione per le auto. Iniziando dai kart, i mezzi più propedeutici alla nascita di nuovi piloti: a San Siro si potranno frequentare dei corsi, sin dal base rivolto ai bambini senza esperienza. Per tutti, invece, nel contesto del circuito di Arese, la possibilità di coronare un sogno mettendosi al volante di esemplari di Ferrari e Lamborghini, accompagnati da esperti copiloti che sapranno spiegare le auto e anche dare qualche consiglio su come si guidano tali supercar. Poi le esibizioni delle Legend Cars, leggerissime monoposto da corsa con carrozzerie ispirate alle auto americane degli anni Cinquanta; e ancora, la sfilata delle muscle car a stelle e strisce a San Siro.

ANCHE LE MOTO AL MILANO RALLY SHOW
Fra gli eventi che faranno da fondamentale contorno a questa festa a motore, coinvolte anche le due ruote. Il piazzale dello Stadio di San Siro sarà teatro degli spettacoli di freestyle di Vanni Oddera e del team Daboot, con salti di altezza fino a 13 metri e 25 di lunghezza. Sarà sempre Oddera a offrire dei momenti di moto-terapia, portando in sella bambini disabili: “La moto è libertà ma non è alla portata di tutti. Io sto cercando di farla arrivare a tutti perché è troppo bella e va condivisa. Per dei ragazzi che passano la vita in sedia a rotelle, salire in moto è una bomba. Io non mi tolgo niente: do quello che ho in più” ha spiegato il pilota.

TUTTE GOMMATE PIRELLI
Pirelli è partner dell’evento sin dalla sua prima edizione, a conferma della propria passione per i rally. E, a conferma dell’efficacia delle gomme marchiate P lunga, tutte le auto in gara saranno gommate Pirelli. Le vetture moderne utilizzeranno le P Zero RA, pneumatici per i rally su asfalto che sono state capaci di vincere sin dal loro debutto, lo scorso aprile nel difficilissimo Tour de Corse, la prova iridata dalle 10.000 curve. Le vetture storiche, invece, monteranno le P7 Corsa Classic, coperture d’elezione per i rally d’epoca che sintetizzano due disegni specifici: lo slick da asciutto e quello intagliato da bagnato, riprendendo ed evolvendo il disegno asimmetrico che ha caratterizzato i più pregiati pneumatici UHP Pirelli. Pronti per ogni tempo, dunque, ma confidiamo nel sole.

Continua a leggere