Lexus RC F GT3,
un brand nato per le sfide

Lexus RC F GT3, un brand nato per le sfide 01

L’avventura inizia nell’agosto del 2013, quando un muletto color arancione fluo dotato di un vistoso kit aerodinamico e di generose aperture sul cofano anteriore inizia una lunga serie di test tra il circuito di Suzuka e quello del Fuji. Poco tempo tempo dopo, la vettura raccoglie i suoi primi successi nelle mani del team Tom’s.

Il prototipo ufficiale della RC F GT3, frutto della collaborazione tra Lexus International e Tecnocraft – tuning house interna e sussidiaria al marchio giapponese – viene presentato al Salone di Ginevra nel 2014. Ha una livrea bianca, quasi celestiale.

La RC F GT3 dichiara un peso di soli 1250 kg ed è spinta da una versione modificata del V8 da 5.0 litri, ora capace di erogare oltre 540 CV. L’interno è stato totalmente spogliato e modificato: è costituito quasi interamente da pannelli in fibra di carbonio che aiutano a stabilizzare l’ago della bilancia su ottimi livelli. 

È lunga 4700 mm, larga 2000 ed è alta 1270; le sue appendici aerodinamiche sono state sviluppate per rientrare nei limiti del regolamento di classe imposto dalla FIA, caratteristica che le consente di competere in un’ampia rosa di eventi. È stata progettata per mangiarsi le curve dei circuiti più famosi del mondo e, nonostante la sua natura sia ben diversa da quella della RC F in listino, non ne snatura lo stile, conservando il suo design originale in modo molto marcato.

Lexus RC F GT3, un brand nato per le sfide 02

Nelle settimane che seguono la presentazione, circa trenta team – tra Europa, Asia, Giappone e Stati Uniti – esprimono vivido interesse per la macchina e nella stagione 2015 il brand moltiplica gli sforzi per appoggiarli nelle varie competizioni GT3 in giro per il mondo. Uno dei primi a scegliere Lexus e a decidere di scendere in pista con la protagonista di questa storia è il team svizzero Emil Frey Racing che, nello stesso anno, offre anche la possibilità ad alcuni fortunati di poter correre sul celebre percorso del Festival of Speed a Goodwood. Grazie alla squadra elvetica Lexus diventa il primo costruttore asiatico a vincere una gara del campionato Endurance VLN, raggiungendo il gradino più alto del podio sull’impegnativo del Nürburgring, l’8 ottobre 2016.

A cavallo tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre, la RC F GT3 debutta ufficialmente negli Stati Uniti. Per lei subito lunghi test al Daytona International Speedway in preparazione per l’anno a venire. 

Se il 2016 è stato dunque un anno che potremmo definire sabbatico, il 2017 è quello dei verdetti. Arriva la RC F GT3 vera, quella ufficiale: è scura, color carbonio. La prima gara dell’anno è la 24 Ore di Daytona, dove due vetture – in pista coi colori 3GT Racing – terminano la corsa con buoni buoni piazzamenti. Nel Vecchio Continente, nel frattempo, affidate ai team Fernbacher Racing ed Emil Frey Racing, le nuove Lexus possono passare dalle gare Endurance VLN a quelle GT3, tra cui l’International GT Open Series. Inizio col botto: tre vittorie nelle prime tre gare. Anche il debutto sulla pista di Silverstone, va altrettanto bene: le auto di Emil Frey Racing agguantano un doppio podio che consente al team di accedere al prestigioso Blancpain GT Series.

Anche nel 2018 la stagione inizia nel migliore dei modi e due RC F GT3 accompagnano il team svizzero per tutti i dieci eventi del Blancpain. Una meritata e memorabile vittoria arriva grazie ai piloti Marco Seefried, Christian Klien e Albert Costa, dopo sei ore di guida sul Circuito del Paul Ricard. La prima posizione viene conquistata soltanto a mezzo giro dalla bandiera a scacchi. Le gare successive, a Misano prima e a Spa-Francorchamps poi, servono a consolidare ulteriormente la già stabile posizione del team in classifica. A fine stagione uno splendido terzo posto ha messo in evidenza velocità e affidabilità di questa fantastica vettura.

Quest’anno Lexus ha stretto una partnership con la nuova squadra messa in piedi da Aim Vasser Sullivan, con lo scopo di far gareggiare due vetture nella classe GTD del Campionato WeatherTech IMSA. Gareggia inoltre nel Blancpain GT Series con Fabien Barthez – sì, l’ex portiere della nazionale francese – Eric Cayrolle e Bernhard Dehlez.

Continua a leggere