Il brivido
delle speciali

Show more images

Il pilota della Mercedes Formula 1 Valtteri Bottas è l’ultimo pilota in ordine di tempo a essersi messo alla prova col rally, nell’Arctic Rally nelle distese gelate del Nord della Finlandia. Alla guida di una Ford Fiesta WRC equipaggiata con pneumatici Pirelli – e il co-pilota ex-campione del mondo Timo Rautiainen a leggere le note – Bottas ha chiuso al 5° posto generale, vincendo anche una prova speciale. E ha detto di aver apprezzato l’intera esperienza. 
Ma chi altro è stato tentato dal passaggio dalla pista al rally (anche se per poco?). Ecco i 10 tra i migliori…

Kimi Raikkonen
‘Iceman’ ha disputato due intere stagioni nel WRC (oltre a un paio di uscite uando era ancora in Formula 1) con il miglior risultato il 5° generale nel Rally di Turchia 2010. Ha mostrato grande velocità – vincendo anche una prova speciale in Germania – ma a volte ha faticato nell’adattarsi alle note. Ha chiuso 10° in campionato in entrambe le stagioni del RC, prima di tornare alla Formula 1. Nella prossima stagione è impegnato con la Sauber per i prossimi due anni, ma in futuro non è da escludere un nuovo passaggio nel rally.

Stephane Sarrazin
La carriera in F1 del francese non è stata così illustre, dato che ha corso un solo GP: Brasile 1999, quando ha sostituito Luca Badoer. Si è concluso con un ritiro drammatico, dopo il cedimento di un’ala e sei testacoda in mezzo alla pista. Ma lo specialista di Le Mans ha anche avuto tempi molto più felici nel rally, finendo 4° con la Subaru in Spagna nel 2004 (il suo miglior risultato) e 9° nel Rallye de France. Nella prima gara di quest’anno, il Rallye Monte-Carlo, è salito sul podio nella classe WRC2, alla guida di una Hyundai i20 gommata Pirelli.

Robert Kubica
Il polacco torna in Formula 1 con la Williams, ma in passato ha corso nei rally, dopo il terribile incidente che ha messo in stand-by la prima parte della sua carriera in F1. In totale ha corso 70 rally tra il 2004 e il 2016, vincendone 11. Dal 2013 ha corso nel World Rally Championship, vincendo la WRC2 in quell’anno e di seguito stando al comando del Rallye Monte-Carlo. Quello cui Valtteri deve puntare…

Romain Dumas
Meglio noto per I suoi exploits alla 24 Ore di Le Mans e a Pikes Peak, Dumas aveva partecipato regolamente ai rally francesi al volante di una Porsche quando fece il debutto nel mondiale con una Mini John Cooper Works WRC nel Rallye de France 2012. Da allora, ha corso con regolarità nel WRC, quasi sempre con la Porsche. Il brand tedesco ha sviluppato una Cayman GT4 per il rally e Dumas ha lavorato al suo sviluppo.

Mika Salo
Dopo essere arrivato ai vertici della Formula 1 guidando per la Ferrari, Mika Salo è passato al rally, con una predisposizione particolare per le macchine del Gruppo N in eventi sulla neve. Il finlandese ha corso regolarmente l’Arctic Lapland Rally ed è persino stato in lizza per vincere l’evento mondiale in Norvegia nel 2006. Sì, c’è una lunga tradizione di finlandesi nei rally sulla neve…

Mika Hakkinen
Qualunque cosa possa fare Mika Salo, può farla anche il suo vecchio avversario Hakkinen… Anche il due volte campione del mondo di Formula 1 McLaren ha fatto cinque apparizioni all’Arctic Lapland Rally tra il 2003 e il 2009. Il suo miglior risultato è stato nel 2004, quando è arrivato 7° in classifica generale con una Toyota Corolla WRC. 

Alex Caffi
Dopo la carriera in Formula 1 e nelle sportscars, Alex Caffi si è dato al rally, debuttando nel WRC al Rally di Monte Carlo 2011 con una Skoda Fabia. Più di recente, lo scorso anno ha corso con una Porsche classica al Monza Rally Show, vincendo la sua classe. E come non ricordare anche la sua partecipazione alla Mille Miglia?

Derek Warwick
Prima di Kimi Raikkonen, bisogna andare al 1990 per trovare l’ultima volta in cui un pilota di F1 attivo ha corso in un evento del WRC. Derek Warwick – allora pilota Lotus F1 – partecipò al RAC Rally al volante di una Subaru Legacy. Uscì di strada nella tappa 25.

Martin Brundle
L’inglese ora commentatore di Sky Sports F1, è stato anche un appassionato pilota di rally. Ha corso due volte il round britannico del mondiale, facendo un incidente su una Ford Escort Cosworth nel 1996 e poi tornando nel 1999 con una Toyota Corolla WRC ufficiale, con al fianco come co-pilota il leggendario Arne Hertz. Fu costretto al ritiro per la rottura del radiator, ma comunque entuasiasta dell’esperienza. 

Jim Clark
Lo scozzese è l’unico campione in carica di F1 ad aver corso in un rally internazionale – ma per una sola volta. Clark disputò il RAC Rally 1966 su una Lotus Cortina, risalendo fino al 6° posto generale a metà gara, prima di uscire di strada nella tappa successive. Ma avere un campione del mondo in carica nell’evento attrasse moltissimo pubblico. Tentato, Lewis?

Continua a leggere