I vantaggi delle nuove gomme da 18’’ di F1

I vantaggi delle nuove gomme da 18’’ di F1 01

Le auto da Formula 1 utilizzano pneumatici da 13 pollici da oltre 50 anni. E per uno sport che si vanta della sua modernità all’avanguardia, è qualcosa di sorprendente. Dal prossimo anno però gli pneumatici diventeranno più grandi. Molto più grandi, in effetti: fino a 18 pollici. La Formula 1 assume così un look completamente nuovo – nell'ambito di un ampio pacchetto di modifiche tecniche che intendono rivoluzionare lo sport, rendendolo ancora più divertente. Ecco i vantaggi offerti dalla futura generazione futura di pneumatici da gara Pirelli:

CAMBI DI DIREZIONE PIÙ RAPIDI

Aumento della velocità nei rettilinei con relativa facilità. Sono le curve il tratto più duro della pista. I nuovi pneumatici sono molto più rigidi e hanno una porzione maggiore di gomma a contatto con la pista. Tutto ciò significa maggiore aderenza e maggiore possibilità di cambiare direzione istantaneamente. Pur avendo già raggiunto un elevato livello di perfezione, i piloti che hanno testato i nuovi pneumatici Pirelli da 18 pollici riferiscono che la curva ora avviene in modo quasi istantaneo e che le auto acquisiscono un'agilità che non hanno mai avuto prima. Questo pone l'accento decisamente sui piloti e sulle loro reazioni individuali, premiando i più coraggiosi e talentuosi. I nuovi pneumatici da 18 pollici sono anche molto più alti, ciò significa che la precisione sarà premiata quando si tratta di trovare il vertice di ogni curva. Immaginate di dare al più veloce sprinter olimpico scarpe da corsa con un'aderenza e un controllo ancora maggiori. Questo è quello che è appena successo a 20 atleti di Formula 1.

I vantaggi delle nuove gomme da 18’’ di F1 02

COMPETIZIONE PIÙ AGGUERRITA

Non sono solo gli pneumatici a cambiare: più o meno ogni aspetto dell'auto del 2022 è stato modificato, offrendo ai team in fondo alla griglia una grande opportunità di recupero e di avanzare nella gerarchia. È solo quando le regole cambiano completamente che sono possibili grandi conquiste. Anche la gara stessa dovrebbe essere più competitiva, in quanto le auto sono meno sensibili a livello aerodinamico, e dovrebbero infatti essere più allineate e più facili da seguire. In passato la complessa aerodinamica creava una nuvola di aria turbolenta dietro ogni auto che rendeva difficile il sorpasso. Le nuove auto producono molto meno turbolenza di scia, assicurando maggiore facilità di recupero e sorpasso. Gli pneumatici da 18 pollici sono stati ideati per lavorare perfettamente in abbinamento a queste ultime regole, garantendo agli appassionati ancora più azione durante le gare di Formula 1 nel nuovo stile.

UN LOOK PIÙ MODERNO

Dal punto di vista estetico, gli pneumatici sono molto diversi, con fianchi ridotti e un profilo più snello. Di conseguenza, le dimensioni riflettono il look delle auto sportive moderne, contribuendo molto al trasferimento tecnologico e al marketing. L'impatto visivo di questi nuovi pneumatici è stato ideato per coniugarsi al design futuristico delle auto di Formula 1 del 2022 in generale, a testimonianza del meglio della tecnologia moderna. I nuovi pneumatici presentano anche copricerchi rinnovati: contribuendo anche in questo caso a ridurre le turbolenza dell'aria e favorendo il raffreddamento grazie all'ottimizzazione del flusso d'aria. Pneumatici di dimensioni maggiori significano anche freni più grandi, ponendo l'enfasi sulla Formula 1 come culla della moderna tecnologia e della massima performance.

MINORE USURA E DETERIORAMENTO DEGLI PNEUMATICI

I nuovi pneumatici sono ideati anche per essere più robusti, con conseguente minore usura e deterioramento. Anche se ciò significa che la maggior parte delle gare potrebbe ora richiedere un unico stop, è anche vero che i piloti dovranno essere in grado di combattere dall'inizio alla fine di ogni stint, considerando che la gestione degli pneumatici è un fattore meno determinante che in passato. Per questo i piloti saranno in grado di ottenere di più da ogni mescola e sfruttare al massimo gli pneumatici durante ogni gara: garantendo uno sprint senza limiti dalla partenza al traguardo, giro dopo giro. E se questo non vi entusiasma, probabilmente nient'altro sarà in grado di farlo…

Continua a leggere