Dalle F1 alle smart elettriche: Pirelli in oltre 450 campionati

Show more images

Un pneumatico stradale sotto a delle auto da corsa? Si può, se si sta parlando del Cinturato P1 Verde che è diventato gomma ufficiale dello smart EQ fortwo e-cup, al via il prossimo 10 giugno. Non un’evoluzione racing ma proprio lo stesso pneumatico che ogni automobilista può acquistare dal proprio gommista di fiducia.

È il più recente campionato gommato Pirelli ma ha anche un altro primato: è quello con le auto più piccole. Non solo: saranno gare silenziose considerato che le utilitarie in questione sono elettriche. Lo smart EQ fortwo e-cup ed è un monomarca tutto italiano con cinque tappe previste, sia in circuito che su percorsi cittadini: si parte da Torino (10 giugno), poi Misano (24 giugno), Milano (22 luglio), Vallelunga (16 settembre) e Mugello (28 ottobre). Un trofeo sostenuto da Mercedes con cui la casa della Bicocca ha una relazione di lunga data e che ora apre una porta in più sul segmento delle vetture elettriche, sempre più appetibili per il mercato. 

Per il suo debutto nelle competizioni a zero emissioni, Pirelli ha scelto di candidare per le smart da corsa un suo pneumatico omologato stradale e dalle caratteristiche green: il Cinturato P1 Verde, progettato e realizzato per ottimizzare al massimo il lavoro comune fra materiali, strutture e disegno del battistrada così da garantire risparmio, rispetto per l'ambiente, comfort e sicurezza. Anche in pista: l’organizzatore del monomarca, dopo aver provato le smart EQ con il P1 Verde, ha ritenuto che fosse il pneumatico più adatto per il campionato. Le tecnologie applicate a una gomma come il Cinturato P1 Verde, sviluppate anche in collaborazione con le Case costruttrici, valorizzano le caratteristiche eco compatibili delle vetture stesse. Come i fianchi aerodinamici del P1 Verde che, abbinati a un peso ridotto, permettono di contenere i consumi e di conseguenza di sfruttare al massimo l’energia del pacco batterie. Oppure, il basso livello di emissioni sonore che ben si sposa con il silenzio che si vive durante la guida di una vettura elettrica.

Se le classi di motorsport con la M maiuscola sono ancora spinte dai motori a scoppio, pur se associati a unità ibride come la F1 (dove Pirelli è Official supplier dal 2011), l’elettrico si sta facendo largo e la scelta di  entrare in questo settore con un trofeo di auto derivate dalla serie non è casuale. Lo sviluppo di pneumatici per auto elettriche rappresenta da diversi anni un nuovo filone per il dipartimento R&D Pirelli e l’esperienza nel motorsport è determinante per studiare nuove tecnologie da portare su strada, come anche per testare i pneumatici sul campo ma in condizioni eccezionali. 

Lo smart EQ fortwo e-cup è il primo campionato italiano monomarca di auto elettriche e ha debuttato con un’esibizione in occasione della tappa di Roma della Formula E, dove sono state presentate le auto ed il trofeo. Fra le particolarità del regolamento, la scelta dell’organizzatore LPD Italia di includere i giovani piloti dai 16 anni in su; una strategia apprezzata da Pirelli che già supporta campionati specifici per i piloti in erba come i mondiali ed europeo di rally nelle categorie Junior. Il regolamento tecnico del monomarca prevede una riduzione del peso della smart EQ da 900 a 780 kg; inoltre, le vetture in gara adottano roll bar certificato, sedile racing, kit sospensioni e aerodinamico.

Se le competizioni elettriche rappresentano una novità alla Bicocca, il motorsport è un elemento che fa parte della sua tradizione, consolidata in oltre 450 campionati in cui Pirelli è presente. Dai rally alle competizioni GT ed ora il nuovo capitolo a zero emissioni.

Continua a leggere