Blancpain GT Series 2018,
le 10 cose da sapere

Blancpain GT Series 2018, le 10 cose da sapere 01

Il Blancpain GT Series 2018 è al via: la formula per la stagione 2018 è stata confermata ma le novità non mancano. A partire dai P Zero che nella versione 2018 sanno dare più guidabilità alle GT (*) che così risultano più veloci sul giro. Come sempre, l’appuntamento principale sarà la 24 Ore di Spa che a luglio festeggerà la sua settantesima edizione ma prima di quella data sono molti gli appuntamenti importanti, da seguire in tribuna a bordo pista o in diretta TV.

Blancpain GT Series 2018, le 10 cose da sapere 02

1. CHI HA VINTO NEL 2017
La scorsa edizione del campionato Blancpain GT Series ha visto svettare il team austriaco Grasser Racing grazie alle sue Lamborghini Huracàn che hanno portato anche il titolo Overall Driver Champion (con Mirko Bortolotti) e Endurance Champion. Primo fra gli equipaggi AM, composti da piloti non professionisti, lo svizzero Kessel Racing che ha anche conquistato il titolo per il pilota nella stessa classe, con il sudafricano David Perel. I tedeschi di Rinaldi Racing, invece, sono stati i migliori fra gli equipaggi misti Pro-AM, grazie ad Alexander Mattschull. Per i titoli di categoria, invece, Bentley Team M-Sport ha vinto l’Endurance Cup mentre il Belgian Audi Club Team WRT ha conquistato la Sprint Cup.

2. IL CALENDARIO 2018
Il campionato inizia a Zolder (Belgio) il 6 aprile con la prima tappa della categoria Sprint per poi spostarsi nel Tempio della velocità a Monza dal 20 al 22 con l’avvio dell’Endurance. Maggio sarà teatro di due tappe inglesi, Brands Hatch (5-6) e Silverstone (18-20), mentre a giugno sono in programma le gare al Paul Ricard (Le Castellet, 1-2) e Misano Adriatico (22-24). Dal 26 al 29 luglio si terrà la mitica 24 Ore sul circuito belga di Spa-Francorchamps, prima della pausa estiva che termina il 31 agosto sull’Hungaroring a Budapest. A metà settembre, dal 14 al 16, sarà la volta del Nürburgring e poi la finale di stagione a Barcellona, dal 28 al 30 settembre.

3. LE AUTO
Le vetture che partecipano al campionato Blancpain GT Series sono granturismo con specifiche GT3. Derivano tutte da auto stradali ma sono state migliorate per l’utilizzo in gara. Aston Martin V12 Vantage, Audi R8, Bentley Continental, Ferrari 488 GTB, Porsche 911, BMW M6, Lamborghini Huracàn, Lexus RC F, McLaren 650S, Mercedes-AMG GT e Nissan GT-R sono le auto omologate per la circolazione stradale da cui sono state realizzate le varianti GT3. Al netto delle modifiche derivate dalle istruzioni del Balance of Performance, tutte le GT3 possono essere modificate secondo i limiti dati dal regolamento FIA per aumentare le prestazioni, ridurre il peso, affinare la ciclistica e massimizzare la sicurezza del pilota.

4. ENDURANCE E SPRINT
Il campionato Blancpain GT Series è strutturato sulla base di due diverse tipologie di gara: Endurance e Sprint. Le prime, gare di durata, vanno da un minimo di 3 ad un massimo di 24 ore mentre le seconde sono più brevi e durano 60 minuti. Le auto iscritte possono partecipare ad una sola di queste tipologie o anche ad entrambe, a discrezione degli equipaggi;

5. TV COVERAGE
Per chi non può vivere l’esperienza Blancpain dalle tribune degli autodromi, è possibile seguire le gare sia Sprint che Endurance dal divano di casa. Il canale satellitare Eurosport, la web tv Motorsport TV ed altre emittenti nazionali nei diversi paesi europei trasmettono la diretta delle gare. In alternativa, è possibile seguirle dal canale YouTube GT World, su dispositivi come smartphone e tablet, su pc ma anche su smart tv. Grazie ai canali televisivi tradizionali, è garantita una copertura video in 54 paesi e 20 lingue diverse, oltre alle possibilità date dallo streaming online, anche sul sito www.blancpain-gt-series.com.

6. BIGLIETTI
Per seguire le gare dall’autodromo, è possibile acquistare i biglietti dal sito ufficiale dell’organizzatore del campionato, SRO Motorsports Group. I biglietti standard costano mediamente 15 euro per il sabato, 20 per la domenica, 25 per entrambe le giornate. In alternativa, esistono i VIP Packages per usufruire della migliore ospitalità nel paddock che comprende il pasto nella lounge SRO, parcheggio VIP, grid walk ed altri servizi in base al pacchetto scelto;

7. COSE DA VEDERE
Oltre alle gare Sprint o Endurance, spesso i fine settimana del Blancpain GT Series ospitano anche manifestazioni collaterali, come il Lamborghini Super Trofeo o il GT Sports Club: quest’ultima, organizzata dallo stesso promoter del campionato principale, offre al pubblico lo spettacolo di una Qualifying Race da 25 minuti e di una Main Race da 40 minuti. È una categoria riservata ai piloti Bronze (il livello più amatoriale della distinzione basata su età, risultati ottenuti e performance). 

8. LE NUOVE PZERO
Una sola mescola ma un range di utilizzo più ampio: le P Zero DHD2 che Pirelli ha sviluppato per la stagione 2018 sono state progettate per dare uguali performance alle vetture in gara, tutte molto diverse fra loro per architettura e distribuzione dei pesi; inoltre, hanno il compito di adattarsi al meglio anche a gare di durata sensibilmente diversa, dalle Sprint di un’ora alle 24 Ore. Come la maggior parte dei pneumatici Pirelli per il motorsport, anche i P Zero utilizzati nel Blancpain GT Series nascono nello stabilimento turco di Izmit.

9. LE NOVITÀ 2018
Le recenti modifiche apportate al regolamento sono state pensate per aumentare lo spettacolo in pista. Innanzitutto, il numero di team Pro scende fino ad un massimo di 26 equipaggi (erano 32 lo scorso anno), con la sola eccezione della 24 Ore di Spa. Poi, gli equipaggi misti professionisti-amatori nell’Endurance potranno essere composti da due piloti Bronze ed un professionista, quindi non più due Silver ed un Bronze. Sono state modificate anche le qualifiche che ora tengono conto dei tempi di tutti e tre i piloti in gara. Non cambiano, invece, le composizioni nelle gare Sprint;

10. GT NEL MONDO
I campionati riservati alle vetture granturismo sono diversi e Pirelli è attiva nei principali di questi. Oltre alla Blancpain GT Series che si corre in Europa, l’azienda della P lunga è presente anche nel Pirelli World Challenge americano, che si caratterizza per una presenza importante di marchi, con ben 25 brand presenti, divisi in sette classi. Pirelli è coinvolta come fornitore di pneumatici anche in competizioni come il FIA GT World Cup di Macao e l’Intercontinental GT Challenge. Pirelli, inoltre, supporta numerosi eventi e campionati GT nazionali, dall’Europa all’Australia, ed è presente in presidi fondamentali come la 24 Ore del Nürburgring o la Bathurst 12 Hours.

Continua a leggere