Alla ricerca
del GT d’oro

Alla ricerca del GT d’oro 01

Le Olimpiadi del motorsport

Ogni pilota vuole vincere. Se non ci riesce, almeno punta al podio. In ogni caso sono in palio un trofeo e dei punti. Ma non nel nuovo evento di fine stagione delle gare GT: i FIA Motorsport Games, in cui i piloti portano a casa medaglie, non trofei, in stile olimpico.

È anche un cambio extra rispetto alla formula standard del motorsport. In un tipico campionato GT, un pilota deve non solo riuscire a vincere per se stesso, ma per il team per cui corre, per assicurare che sia in corsa per il campionato squadre.

Qui, il team che conta è la nazionale, dato che ogni pilota avrà la responsabilità di aggiungere medaglie al bottino della propria nazione durante i tre giorni di azione all’Autodromo di Vallelunga, vicino a Roma. Che vinca la nazione migliore!

Un po’ come nella boxe alle Olimpiadi, i competitors non devono essere professionisti per essere iscritti, il che significa che possono partecipare solo le categorie FIA Silver e Bronze. Se alcuni dei grandi nomi del mondo del GT sono assenti, questo permette a più nazioni, oltre alle potenze di Gran Bretagna, Germania e Italia, di essere competitive. Un evento simile in Bahrain lo scorso anno è stato vinto dalla Turchia, che ha raggiunto e superato la Ferrari 488 GT3 del Regno Unito nel suo ultimo stint con una manovra ambiziosa sulla sua Mercedes.

Ma i team non sono dei dilettanti: la maggior parte corre in uno dei molti campionati forniti in esclusiva da Pirelli, inclusa la Blancpain GT Series, massima espressione delle gare GT. È competizione pura: l’ideale olimpico.

Alla ricerca del GT d’oro 02

Wet and wild

A differenza della gara dello scorso anno – che si svolse sull’asciutto e nel clima caldo e assolato del Bahrain – per Vallelunga è prevista molta pioggia, per cui è probabile che i P Zero slick saranno sostituiti dai Cinturato wet. Una sfida molto insidiosa per chi punta alla medaglia d’oro. Vallelunga è un circuito old-school che presenta vie di fuga in erba e ghiaia che non perdonano, asfalto piuttosto scivoloso che puniranno chi metterà una ruota fuori dalla traiettoria. Questi Giochi non perdoneranno.

Non è necessariamente tutto o niente fin dal via, come si si potrebbe però aspettare da uno show su tre giorni. Le qualifiche non garantiscono una buona posizione in griglia per la finale, solo per la prima delle due gare warm-up. Le Olimpiadi prevedono degli stage a eliminazione e, se nessun team sarà eliminato dalla prima e seconda gara, il principio di base è simile: se fai male nelle prime due gare, avrai problemi nella finale.

Se le azzecchi, forse potrebbe arrivare una medaglia d’oro grazie a una bella posizione in griglia. Sarebbe un trofeo unico in più da aggiungere in bacheca e un forte segnale di come il motorsport – in precedenza uno sport per appassionati dal cuore forte – stia assumendo sempre più una forma diversa.

Alla ricerca del GT d’oro 03

Da Ovest a Est

Il prossimo grande evento nel calendario GT Pirelli dopo i Motorsport Games è decisamente più prestigioso: la FIA GT World Cup a Macao. In programma sul celebre circuito cittadino di Guia dal 15 al 17 novembre come parte del 66th Macau Grand Prix, è un altro weekend di intense combattimenti da gladiatori in una delle arene più temibili del motorsport mai viste al mondo.

Proprio come i Motorsport Games, saranno presenti tutti i maggiori costruttori, ma questa volta con i loro top driver, nel tentativo di vedere chi  il più grande e il più coraggioso pilota GT al mondo.

Qui il livello è strettamente professionale: Macao non è posto da affrontare da dilettante. Tra le star dello show a Macao ci saranno il due volte vincitore a Le Mans Earl Bamber su una Porsche, il vincitore dello scorso anno a Macao Augusto Farfus su una BMW, il 10 volte vincitore a a Macao Edoardo Mortara su una Mercedes, e il vincitore su Audi della 24 Ore del Nurburgring Christopher Haase. Come dice Farfus: “E’ la più grande sprint race GT al mondo”.

Se avete la possibilità di vedere due eventi GT nel corso dell’anno, sono questi. Entrambi trasmessi dal vivo, quindi fate le vostre scommesse. E, per seguire tutta l’azione, andate su www.fia.com, www.fiamotorsportgames.com (dove troverete anche più dettagli e gli orari) o sul canale YouTube GT World YouTube della SRO, a partire da sabato.

Continua a leggere